Inter-Napoli 3-2

La prima sconfitta del Napoli coincide con quella del Milan ma entrambe rimangono alla testa della classifica…l’Inter guadagna terreno. Nel secondo tempo nonostante l’impegno e le occasioni mancate, il Napoli, che era passato in vantaggio con un bel gol di Zielinski, non è riuscito ad agguantare il pareggio anche grazie ad un paio di parate del portiere avversario e, nel finale un vero gol mancato di Mertens, che precedentemente aveva realizzato un gol spettacolare. Tre ammonizioni fondamentali nei primi 10 minuti di gioco(Osimhen, Koulibaly e Rhamhani) hanno condizionato la partita specialmente dopo l’infortunio ad Osimhen che ha riportato fratture multiple allo zigomo e lesioni all’occhio sinistro. A condizionare la gara sicuramente il rigore dubbio per fallo di mano di Koulibaly che ha regalato il pareggio all’Inter. Insomma, senza voler fare vittimismo, bisogna ammettere che la teoria del “2 pesi, 2 misure” è diventata la costante di questo campionato italiano sempre più pieno di ombre. Adesso testa alla Lazio, per il campionato….ma prima lo Spartak Mosca.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.